GAETA tra arte e storia

ANNO PER ANNO


Anno: 965 Anno: 966 Anno: 967

Gaeta e zone limitrofe
mod Ver Anno Data Golfo Mondo Tipo Descrizione Fonte DOC
si966GaetastoriaE' vescovo di Gaeta LANDO o LANDONE, appartenente alla famiglia ducale. Sarā vescovo fino al 972.

A. Giordano - La cattedrale episcopale di Gaeta - 1989
si966GaetastoriaProbabile fine del ducato di GREGORIO che, pur avendo tre figli (Docibile, Gregorio e Landolfo) non ha associato nessuno.
Il ducato passa ad un LANDONE assoggettato a Pandolfo Capodiferro che terrā il ducato fino al 978
Nel 976 DOCIBILE, primogenito di Gregorio, č ricordato con il nome di Ipata; segno che la famiglia, spodestata, ha ripreso l'antico titolo.
Nei documenti del CDC del periodo di Landone, non si fa riferimento ad alcun duca, quindi la cittā non riconosce il duca imposto oppure Landone ha ottenuto un titolo 'onorifico' senza mai risiedere in cittā.


Federici - Degli antichi duchi e ipati di Gaeta - pag.120
si966GaetaCalvistoriail duca LANDONE dona ad Andrea, vescovo di Calvi e protetto di Pandolfo Capodiferro, il braccio destro di S. Casto il cui intero corpo era a Gaeta.
Il Federici riporta questa notizia dagli Atti dei Santi (Acta Sanctorum) dei Bollandisti, pag 28 anno 966 indizione IX
La tradizione vuole che in realtā il corpo di S. Casto fosse a Calvi e che Landone lo abbia trafugato portandolo a Gaeta; in seguito ne avrebbe resituito il solo braccio.


Federici - Degli antichi duchi e ipati di Gaeta - pag.120

Altre parti del mondo
mod Ver Anno Data Golfo Mondo Tipo Descrizione Fonte DOC

Fine Elenco




GAETA tra arte e storia č un progetto